DEPRESSIONE

COS’E’ LA DEPRESSIONE?

La maggior parte delle persone attraversa momenti di vita in cui sperimenta sentimenti di tristezza e solitudine anche intensi ma questo non significa essere depressi!  La depressione è una condizione molto complessa caratterizzata da umore triste, eccessivo e prolungato nel tempo, accompagnato da altri sintomi come ad esempio: la perdita di piacere e interesse per le cose della vita, il senso di disperazione o impotenza, la perdita della speranza e una visione negativa e catastrofica del futuro.

depressione 283x300 - DEPRESSIONE

QUALI SONO I SINTOMI DELLA DEPRESSIONE?

I sintomi della depressione sono molteplici e variano da persona a persona perciò non è sempre facile riconoscere la presenza della depressione in familiari, amici, colleghi o perfino in noi stessi!

Quali indicatori ci possono aiutare a riconoscere la depressione?

Quali sintomi o caratteristiche può presentare la persona che vive uno stato depressivo?

 La persona depressa…

  • Ha perso il piacere o l’interesse per molte cose o attività e non sembra motivata a ritrovarla!
  • E’ triste, apatica o indifferente!
  • Piange spesso o si sente sola apparentemente senza motivo!
  • Pensa che le cose non miglioreranno mai e che possano solo andare peggio?
  • Prova sentimenti di inquietudine, impotenza, rassegnazione, autosvalutazione, inutilità, sfiducia, delusione costante, pessimismo sul futuro, vittimismo, negativismo sul presente, senso di fallimento, sensi di colpa eccessivi, sconforto o disperazione!
  • E’ prevalentemente pessimista, si aspetta il peggio per il futuro!
  • Si sente spesso stanca, senza energia e insoddisfatta per la propria vita!
  • Ha difficoltà a concentrarsi o a pianificare attività future!
  • Si irrita facilmente o assume comportamenti aggressivi apparentemente in contrasto con lo stato generale di tristezza!
  • Manifesta oscillazioni dell’umore (alti e bassi senza una motivazione evidente)!
  • Manifesta tensione, agitazione, attacchi di ansia o rabbia!
  • Manifesta alterazioni nel comportamento alimentare (mangia poco o troppo)
  • Manifesta alterazioni del sonno, dorme troppo o ha problemi a dormire (insonnia)
  • Lamenta disturbi psicosomatici (es. gastriti, mal di testa, dolori vari ecc.)
  • Ha pensieri sulla propria morte o prova il desiderio di morire come soluzione al proprio dolore

QUALE POTREBBE ESSERE LA SOLUZIONE?

tristezza 300x294 - DEPRESSIONE

Se hai identificato te stesso/a o una persona che conosci in alcuni di questi sintomi e ritieni che essi possano essere un campanello d’allarme della depressione, non spaventarti! La depressione è una patologia diffusa nella nostra società ed è perfettamente curabile attraverso un percorso psicologico e nei casi più gravi integrando la terapia farmacologica. 

Non ricorrere all’automedicazione: alcuni sintomi possono essere segnali importanti di una condizione depressiva che non deve essere sottovalutata e che richiede una valutazione e un intervento psicologico professionale!

 

QUANDO VIENE DIAGNOSTICATO UN  DISTURBO DEPRESSIOVO MAGGIORE?

Quando lo stato depressivo si configura in un disturbo depressivo maggiore?

Secondo il DSM-5 i criteri per poter fare diagnosi di Disturbo Depressivo Maggiore sono:

A. La presenza di cinque o più tra i sintomi seguenti per un periodo di almeno due settimane con significativa alterazione del normale funzionamento dell’individuo. Almeno uno dei sintomi deve essere l’umore depresso o la perdita di interesse e piacere nel fare le cose:

  • Umore depresso per la maggior parte del giorno, per la maggior parte dei giorni (es. sentirsi triste, vuoto, senza speranza). Nei bambini e negli adolescenti l’umore può essere irritabile.
  • Marcata diminuzione dell’interesse o del piacere nel fare qualsiasi cosa, per la maggior parte della giornata, per la maggior parte dei giorni.
  • Significativa perdita di peso o aumento di peso, perdita o aumento dell’appetito nella quasi totalità dei giorni.
  • Agitazione psicomotoria o rallentamento psicomotorio quasi ogni giorno (l’alterazione della motricità deve poter essere osservata dagli altri, non è sufficiente la sensazione soggettiva di agitazione o rallentamento)
  • Fatica e perdita delle energie per la maggior parte dei giorni
  • Sentimenti di indegnità o sensi di colpa eccessivi o inappropriati per la maggior parte dei giorni.
  • Maggior difficoltà nel pensare e restare concentrati, oppure patologica indecisione, per la maggior parte dei giorni.
  • Ricorrenti pensieri di morte (non solo paura di morire), ricorrenti ideazioni suicidarie senza una programmazione specifica, oppure tentativi di suicidio o piano precisi per commettere suicidio.

B. I sintomi causano un significativa sofferenza o comunque problematiche nell’area sociale, occupazionale o altre aree o funzioni significative.

C. L’episodio non è collegabile ad effetti psicoattivi di sostanze o farmaci

D. L’evento depressivo maggiore non è meglio spiegato da altri disturbi come: disturbo schizoaffettivo, schizofrenia, disturbo schizofreniforme, disturbo delirante o altri specifici o aspecifici disturbi dello spettro psicotico.

E. Non si è mai verificato un episodio di mania o ipomania. Questo criterio non si applica agli episodi di mania o ipomania la cui causa è effetto di sostanze, farmaci o altre condizioni mediche.

I Sintomi della depressione maggiore

La sintomatologia che caratterizza il disturbo depressivo maggiore riguarda l’aspetto fisico, cognitivo, affettivo e comportamentale.

tristezza e1515447235599 640x360 300x169 - DEPRESSIONESintomi somatici: rallentamento o agitazione motoria, stanchezza cronica, dolori diffusi, problemi gastro-intestinali, alterazione del ritmo sonno-veglia (aumento o diminuzione del sonno), alterazione del comportamento alimentare (aumento o diminuzione dell’appetito), riduzione del desiderio sessuale.

Sintomi affettivi: tristezza (continua e profonda), senso di vuoto, ansia, angoscia, senso di colpa o disperazione, indifferenza emotiva, apatia, perdita di piacere e interesse per le attività, indecisione cronica, rabbia o ostilità.

Sintomi cognitivi: pensieri negativi e catastrofici (pervasivi), bassa autostima, scarsa fiducia nelle proprie capacità, aspettative negative verso il futuro, idee di colpa o rovina, difficoltà di attenzione e memoria, rimuginazione, ideazioni suicidarie.

Sintomi comportamentali: riduzione delle attività quotidiane (isolamento, scarsa cura di sé, ecc.).

CAUSE DEL DISTURBO DEPRESSIVO MAGGIORE

depressione maggiore 300x219 - DEPRESSIONE

Il disturbo depressivo maggiore ha una natura multifattoriale! origina a seguito dell’interazione di una molteplicità di fattori: genetici, psicologici e sociali (ambientali). Nonostante l’enorme variabilità di fattori in gioco, sono stati identificati alcuni fattori di stress che aumentano il rischio di sviluppo di questo disturbo. 

Tra di essi rientrano: traumi, lutti, abusi (fisici e psicologici), malattie (gravi o croniche), divorzi (separazioni), disoccupazione (licenziamento), mobbing (bullismo), isolamento sociale.

 Per approfondire il tema della depressione e del trattamento del Disturbo Depressivo Maggiore clicca qui.